La mia adorata “vasca”

La vasca da bagno è la mia oasi felice. Bagno riscaldato e acqua bollente, schiuma che trabocca, luci soffuse, musica e candele. Ok, questo era prima di loro. Quando non sto bene, quando ho avuto una giornata No sto un’oretta con lei e tutto passa. L’ho voluta intensamente e Francesco,  la sera dopo cena, mosaico dopo mosaico l’ha preparata per me. Nei momenti di insonnia quando aspettavo i gemelli la frequentavo spesso, addirittura ci facevo delle belle dormite, fino al giorno che non sono riuscita ad uscirci se non con l’aiuto di Francesco. Stessa cosa per Leon. Nottate intere a molle.

Quindi per i miei bambini la vasca è un ambiente familiare. Ci sono finiti tutti dentro, insieme alle cuginette, insieme a noi…. si anche in 4 messi male ma tutti dentro. Una bella vasca quando erano nervosi e tutto passava, una vasca in una giornata di pioggia, una vasca prima della nanna per rilassarsi e “stancarsi bene” per dormire tutta la notte. Anche adesso che sono grandi come vedono uno di noi dentro: posso venireeeeee, no, dai posssoooooo, no, un pochino, no questa è la mia vasca rilassante. Si ma posso venire ? Ok entra. Nel giro di mezz’ora siamo in tre.😕

Con Leon stessa storia. Quindi anche se sono da sola gli faccio la vasca comunque, usando la ciambella così è al sicuro. Poi prendo l’asciugamano lo tengo con i denti prendo Mazinga lo Poggio sul petto e lo abbraccio. Una seggiolina e con lui in braccio finisco…..lo incremo , e lo vesto…..e lui ripunta la vasca.

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...